Anno giudiziario, l’avvocatura su intervento ministro: “Apprezzabile: ok su equo compenso e centralità ruolo nella riforma”

gennaro-torrese-presidente-ordine-avvocati-torre-annunziataIl Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Torre Annunziata: “Si apre una nuova era nei rapporti con magistratura e politica”
La centralità dell’Avvocatura nei processi di riforma in materia di giustizia, l’impegno sull’equo compenso che metta la parola “fine” all’eccesivo ribasso delle parcelle, specie nei  confronti di clienti molto forti. Il tutto condito da un’ampia condivisione dei  contenuti dell’intervento del presidente del Consiglio Nazionale Forense, Andrea Mascherin.
Sono gli elementi che hanno caratterizzato le tematiche affrontate dal ministro della Giustizia, Andrea Orlando, nel corso della cerimonia d’apertura dell’anno giudiziario, a Roma, nel Palazzo della Cassazione.
Intervento, come dichiara il Presidente Avv. Gennaro Torrese, che il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Torre Annunziata apprezza nei toni e nei contenuti, poiché intende restituire – negli impegni e nei propositi – alla figura dell’avvocato la “centralità” che merita in materia di riforme della giustizia. Intervento che potrebbe aprire una nuova “era” nei rapporti tra avvocatura, magistratura e politica. “